Contest Monte Ricco. Salita su asfalto e discesa su III single track molto tecnici e trialistici, con alcuni tornantini stretti e contrari. Alcuni passaggi veramente divertenti, come ai pratoni e all’half pipe del secondo giro (vedi mappa: attrazione turistica). Anche in un periodo da stagione delle piogge, il fondo rimane ciclabile, anche se i freni i disco sono auspicabili per la piena sicurezza in discesa.

Alcuni sentieri proposti in questo giro sono stati sistemati da fake_url e da alcuni amici degli hercules bike, liberandoli da frasche e pietre che l’incuria aveva accumulato negli anni. A loro il merito di contribuire positivamente alla manutenzione di vecchi sentieri, che gli enti, pagati e preposti a mantenerli, sembrano veramente ignorare (Ente Parco su tutti). Nella fattispecie questo giro l’abbiamo fatto il giorno della befana con fake_url e gli amici del freeride :-), la mia modesta front-ammortizzata ha tenuto botta, considerando il fondo umido, anche se una AM sarebbe stata preferibile. Senza dubbio più idonea a questa morfologia di terreno.

L’alternativa da pensionati per chi vuole fare una passeggiata in mtb senza troppo osare, è l’anello che circonda la cima del monte ricco. Per accedervi basta seguire il sentiero che parte dalla casa rossa, nelle vicinanze c’è anche un mappa esplicativa. Bello da fare anche a piedi.

Tre giri in salita su asfalto e tre discese. Il primo parte quasi dalla cima (vedi mappa), al secondo tornante dopo la casa rossa. Molto bello il passaggio su single track in cresta.
Il secondo giro si prende adiacente alla casa rossa, seguire l’anello in falsopiano per alcune centinaia di metri e poi giù su sentiero-hidden track (a destra qualche decina di metri dalla discesa del primo giro).
Il terzo giro parte da tornante successivo alla casa rossa, su mulattiera che si dirama da asfalto a destra di lì a qualche decina di metri dalla casa. Anche qua c’è una hidden track che scende a destra. Vale comunque la frasca lasciata per rintracciarla :-). Il GPS è consigliato. I primi tornantini stretti ma con fondo buono e poi seguire il bosco su falsopiano. Dopo 300 metri scendere a dx su tornati da freeriders trialistici. Molto complicato stare in sella, sappiate che ho visto qualcuno che li ha fatti tutti in sella quindi non vi scoraggiate se non vi vengono al primo giro. 🙂 e neanche al secondo.
L’ultimo tratto di discesa del terzo giro è sul mulattiera a tratti sconnessa. Discesona, l’ampiezza della carreggiata invoglia a correre ma ricordatevi di frenare che ogni tanto…che il fondo a volte non è dei migliori. 🙂

mappa in PDF

Tagged with →  
Share →

Aggiornata mappa

Aggiornata la mappa: # possibilità di caricare gpx, kml per la visualizzazione veloce # possibilità di ottenere maggiori informazioni su strade e sentieri (fonte db osm) Se […]
Gen 11, 2014 / Add Comment

Discese torride

Nel libro Lo Straniero di Alber Camus il protagonista da la colpa dell'omicidio che ha commesso al caldo, alla canicola che lo ha reso meno […]
Ago 10, 2013 / Add Comment

Teolo Bike 2012

Domenica 2 settembre si terrà a Teolo la 4^ TEOLOBIKE - 7^ Tappa della COPPA COLLI EUGANEI. Percorso totale di 30 Km circa (2 giri), […]
Ago 25, 2012 / Add Comment

Sossano - Toara

Giro in mtb nel versante sud dei colli berici. Il percorso ripercorre per buona parte la traccia della medio fondo Nonostante la canicola, sono posti & sentieri […]
Ago 20, 2012 / Add Comment

Il giro del Tremalzo

Tour fantastico. Lungo e faticoso. Quasi 2000 mt di dislivello per 64 km. I primi km sul sentiero della Ponale: una via sterrata che da […]
Lug 30, 2012 / Add Comment