Ha vinto Basso, ha vinto Nibali, ha vinto la Liquigas: la squadra più forte. Senza togliere nulla alle performance individuali, la serenità di avere un Sylwester Szmyd o un Agnoli davanti aiuta molto.

Basso, soprattutto dopo 200 km di strada, rimane il più forte e il Giro va meritatamente a lui.

Le più belle imprese: Arroyo che scende a manetta dal Mortirolo, recuperando quasi 1.30 su Basso. E Simoni sul Gavia. Lo svizzero Tschopp avrebbe potuto lasciare la Cima Coppi al grande Gibo, che a 38 anni dopo 15 anni di carriera ha dimostrato di essere ancora forte. Per quelli che pensano che il ciclismo sia solo “gamba” 🙂

Share →

Aggiornata mappa

Aggiornata la mappa: # possibilità di caricare gpx, kml per la visualizzazione veloce # possibilità di ottenere maggiori informazioni su strade e sentieri (fonte db osm) Se […]
Gen 11, 2014 / Add Comment

Discese torride

Nel libro Lo Straniero di Alber Camus il protagonista da la colpa dell'omicidio che ha commesso al caldo, alla canicola che lo ha reso meno […]
Ago 10, 2013 / Add Comment

Teolo Bike 2012

Domenica 2 settembre si terrà a Teolo la 4^ TEOLOBIKE - 7^ Tappa della COPPA COLLI EUGANEI. Percorso totale di 30 Km circa (2 giri), […]
Ago 25, 2012 / Add Comment

Sossano - Toara

Giro in mtb nel versante sud dei colli berici. Il percorso ripercorre per buona parte la traccia della medio fondo Nonostante la canicola, sono posti & sentieri […]
Ago 20, 2012 / Add Comment

Il giro del Tremalzo

Tour fantastico. Lungo e faticoso. Quasi 2000 mt di dislivello per 64 km. I primi km sul sentiero della Ponale: una via sterrata che da […]
Lug 30, 2012 / Add Comment