traccia e descrizione di riccardo degli hercules bike

m.grande

Il giro di seguito descritto, ci farà attraversare i paesaggi nei dintorni di Rovolon, Teolo e Carbonara, percorrendo alcuni dei sentieri più belli del M.Grande e del M.Altore.
La distanza e il dislivello impongono una discreta preparazione alla MTB.
Se le condizioni dei sentieri sono buone (se è piovuto da poco alcuni tratti diventano insidiosi), tranne due brevi tratti (50m in tutto), il percorso è interamente percorribile in sella.

Partenza da via Liviana nei pressi di Bresseo.
Girare a sx in via Ca’ Boldù per andare ad inserirsi in via Euganea Treponti in direzione Teolo.
Dopo circa un paio di chilometri girare a dx in via valli quindi ancora un chilometro e ancora a dx in via Costigliola.
Alla fine della via girare a sx in salita molto ripida.
Percorrere sempre la strada principale che a tratti diventa sterrata fino ad arrivare in via Belvedere.
All’incrocio girare a sx e quindi subito a dx imboccando via Bettone in falsopiano.
Si percorrono circa 500m per poi girare a dx in salita sul sentiero del M.Grande.
Percorrere tutti i 16 tornanti fino alla sommità passando nei pressi di alcune antenne di forma sferica.
Prima di arrivare in cima io ho percorso una variante (deviazione a sx al 13mo tornante) dove però per raggiungere la sommità del monte è necessario scendere dalla bici per percorrere circa 30 metri di salita molti ripidi e scalinati.
Scendere fino al Passo Fiorine e scendere sul sentiero che passa a fianco del ristorante e si inoltra nel bosco.
Il sentiero si biforca subito dopo il ristorante. Tenere la dx in discesa.
Circa 200 m prendere la deviazione sx, quindi alla successiva biforcazione tenere sempre la sx.
Qui è necessario seguire la traccia principale meglio se si possiede il GPS per non perdersi in mezzo al bosco.
Il sentiero è piuttosto tecnico ed in alcuni tratti ripido e sassoso.
Alcune pietre possono essere scivolose in caso di pioggia o umidità quindi si consiglia di affrontarlo se si ha una guida sicura oppure scendendo di sella nei punti più difficili.
Si passa di fianco alle rovine del Castello di Rovolon, pio il sentiero diventa più facile.
Superata sulla sx un’abitazione rossa subito dopo prendere il sentiero che si stacca a dx e diventa un single track in falsopiano inoltrandosi nel bosco.
Tenere sempre la traccia principale e dopo essere passati a fianco di una casetta (che troverete alla vostra sinistra), alla successiva biforcazione tenere la dx.
Si percorre un tratto di salita single track breve ma al limite dell’aderenza per poi affrontare un breve e piacevole siingle track con saliscendi.
Poi bisogna scendere dalla bici per superare un gruppo di rocce che interrompono il sentiero.
Subito dopo si sbuca al 4°tornante della salita del M.Grande già percorsa prima.
Prendere a dx in salita e percorrere 3 tornanti.
Giunti al sucessivo svoltare a dx.
Il sentiero ampio con dei tratti di saliscendi porta nuovamente al Passo Fiorine proprio dietro la Baita dove eravamo passati prima.
Giunti alla strada asfaltata attraversarla per superare una recinzione per prendere la traccia che sembra accedere ad un prato di una proprietà privata.
Il sentiero in lieve discesa è molto piacevole e veloce.
Tenersi sempre sulla traccia principale che porterà al tratto chiamato Vietnam.
Superata una breve salitella il sentiero scenderà più ripido stretto e sconnesso; sarà necessario sfoderare un pò di tecnica di guida in discesa.
Terminato il tratto tecnico fare attenzione perchè bisogna fare un tornante a sx prendendo un sentiero che è poco visibile.
Percorrere i tre tornanti del single track che sbuca su una sterrata più larga nei pressi di alcune abitazioni.
Circa 50 m dopo, girare a dx in salita nel sentiero che fiancheggia una siepe.
Dopo 30m di salita giù in discesa su un tratto piuttosto stretto e tecnico.
Si sbuca su una stradina (via Chiesa Teolo) dove bisogna girare a sx quindi dopo 30 m subito a dx sempre in discesa (via Fontana Maggiore).
La trada bianca porta nei pressi di un parcheggio a Teolo.
Scendere a dx fino all’incrocio con via Trespole dove bisogna girare a dx.
Dopo circa 50m abbandonare la strada asfaltata per girare a dx nei pressi di un capitello.
Qui inizia il tratto più duro del percorso subito in salita molto ripida.
La strada passa subito ad un fondo in cemento ma mantiene sepre unanotevole pendenza.
Quando finisce il tratto di cemento il sentiero diventa sterrato.
La pendenza diminuisce un po’ ma il fondo diventa molto più sconnesso e per circa 200m bisogna avere buone gambe e ottime doti di equilibrio altrimenti si sarà costretti a procedere a piedi.
Finito il tratto difficile la tradina spiana e si arriva ad un quadrivio dove bisogna andare dritti in leggera discesa.
Si arriva subito ad un bivio dove bisogna girare a dx sempre in discesa.
Qui sarebbe opportuno avere il GPS perchè è difficile spiegare la strada.
In ogni caso per non sbagliare puntare verso la fattoria disabitata che si vede più in basso.
Arrivati alla fattoria prendere la discesa a sx, si passa tra una serie di massi molto grandi poi si attraversano dei vigneti abbandonati per raggiungere una sterrata più marcata ed in buone condizioni.
Scendere fino all’asfalto del Ghetto Case Gottardo di Bagnara Alta.
Girare a dx quindi in via Bagnara Alta quindi dopo 100m girare a sx (via S.Pietro) in discesa su asfalto fino alla strada principale via Verdi.
Girare a dx in direzione Bastia.
A Carbonara girare a dx verso la chiesa quindi dopo circa 100m nuovamente a dx.
Qui per 600m la salità è molto dura fortunatamente in asfalto.
Per il resto del percorso è necessario avere il GPS perchè la traccia percorre zone di vigneti con molte deviazioni dove è molto difficile avere punti di riferimento validi.
Per chi non ha il GPS consiglio di caricare la traccia su Google Earth e magari stamparsi alcune foto attraverso le quali è senz’altro più facile capire le direzioni da prendere.
In sostanza proseguendo si arriva di nuovo all’asfalto di via S.Pietro e si percorre un tratto di essa in salita verso Rovolon.
Più avanti si gira a sx in una sterrata piuttosto ripida che si inoltra nel bosco.
Si incrocia via Palazzina per procedere ancora in mezzo ai vigneti che con una serie di deviazioni portano di nuovo verso Carbonara.
Giunti all’asfalto nei pressi della zona artigianale girare a dx in direzione Bastia quindi imboccare via Manzoni subito a dx.
Percorrere tutta via Manzoni e quindi via Madonina (asfalto) fino all’incrocio con via Torre.
Qui salire a dx (sempre su asfalto) verso Rovolon.
Si percorre un tornante 100m dopo il quale bisogna girare a dx su una salita dapprima in ceento e poi sterrata che si ricongiunge nei pressi di Rovolon con l’asfalto di via Spinazzola.
Ancora su a dx in asfalto passando davanti alla chiesa di Rovolon per dirigersi verso Treponti percorrendo via Belvedere.
Dopo un paio di chilometri circa, per il ritorno scendere nuovamente a sx su via Costigliola Monticello, già percorsa in salita all’andata.
Si percorrono due curve accentuate in discesa sempre su asfalto, giunti alla terza (nei pressi di un capitello) girare a sx sullo sterrato che costeggia dei vigneti e procede prima in falsopiano e poi in discesa.
Seguendo la direzione ci si congiunge con l’asfalto delle diramazione di via Spinazzola.
All’asfalto andare a dx in discesa.
Dopo un tornante, la strada diventa pianeggiante ed è necessario percorrere circa 800m per arrivare all’incrocio di via Costigliola che avevamo già affrontato all’andata.
Arrivati qui, per tornare al punto di partenza è necessario raggiungere Treponti e quindi Bresseo, seguendo al contrario le indicazione già date in precedenza.

Tips: Leggi la descrizione del percorso perchè consiglio di evitare alcuni tratti se è piovuto da poco.
Potresti trovare molto fango e tratti in discesa molto viscidi e pertanto insidiosi.

Guardalo su Gpies
GPSies - Rovolon Teolo e Carbonara

Share →

Aggiornata mappa

Aggiornata la mappa: # possibilità di caricare gpx, kml per la visualizzazione veloce # possibilità di ottenere maggiori informazioni su strade e sentieri (fonte db osm) Se […]
gen 11, 2014 /

Discese torride

Nel libro Lo Straniero di Alber Camus il protagonista da la colpa dell'omicidio che ha commesso al caldo, alla canicola che lo ha reso meno […]
ago 10, 2013 /
561146_4215813643970_1011777246_n

Teolo Bike 2012

Domenica 2 settembre si terrà a Teolo la 4^ TEOLOBIKE - 7^ Tappa della COPPA COLLI EUGANEI. Percorso totale di 30 Km circa (2 giri), […]
ago 25, 2012 /

Sossano - Toara

Giro in mtb nel versante sud dei colli berici. Il percorso ripercorre per buona parte la traccia della medio fondo Nonostante la canicola, sono posti & sentieri […]
ago 20, 2012 /

Il giro del Tremalzo

Tour fantastico. Lungo e faticoso. Quasi 2000 mt di dislivello per 64 km. I primi km sul sentiero della Ponale: una via sterrata che da […]
lug 30, 2012 /
Sasso

Traccia comprensorio sud Colli Euganei

Traccia all inclusive con poco asfalto e salite "le migliori che (secondo noi) ci sono" visto il caldo e la morfologia dei Colli Euganei. Partenza […]
lug 14, 2012 /