da mago merlino – ruota alpina

Ricevo spesso richieste di spiegazioni e consigli per quanto riguarda i GPS Garmin e la cartografia utilizzabile sui modelli cartografici.

Penso che tutti potranno convenire che il livello tecnico degli strumenti è assai elevato raggiungendo prestazioni impensabili solo pochi anni or sono. In generale i consigli che dò sono del tipo: prendilo a colori e cartografico, con display abbastanza grande, con l’attacco x bici, funzionante con pile ricaricabili …. per i modelli …. non c’è che l’imbarazzo della scelta !

Diverso è il discorso sulla cartografia che è il punto debole di Garmin, anzi a giudicare dalle segnalazioni che mi arrivano e da quanto ho personalmente constatato, è un vero disastro  …. addirittura nelle ultime mappe (Land Navigator Italia) sembra esservi una notevole regressione rispetto alla precedente “City Navigator Europe V 9”.
Naturalmente è apprezzabile la proprietà 3 D con curve di livello, che consente (con Map Source) di progettare percorsi a tavolino ricavandone in automatico il profilo altimetrico e di conoscere la quota di un qualsiasi punto del territorio con un clik di mouse …. ma per quanto riguarda: strade, rifugi, toponomastica .. siamo ben lontani da un livello di sufficienza.
Premesso che la mia esperienza è limitata alla montagna Veneta ….. può darsi che sul territorio Lombardo le mappe siano perfette ……a maggior ragione dovremmo chiedere a Garmin : “quando aspettate a sistemare anche il Veneto ?? ”

Le lamentele più di frequenti:
1) Strade importanti (asfaltate e camionabili) mancano o si interrompono per centinaia di metri (magari poi ricompaiono)
2) Vengono mostrate strade inesistenti (a doppio tratto) che in realtà sono una palificazione Enel che taglia il bosco (forse qualcos’altro che il satellite interpreta come strada ?)
3) Vengono segnate, come fruibili e collegate, strade racchiuse da cancelli e mura all’interno di P.P.
4) Alcuni Rifugi, indicati con il giusto nome, sono però posizionati a centinaia di metri dalla loro reale posizione
5) Tratti di strada nascono e finiscono nel nulla, come se fossero stati costruiti con l’elicottero.
6) Non è rispettata una qualsiasi gerarchia nell’importanza delle strade: asfaltate e carrozzabili sono rappresentate con un sottile tratteggio mentre stradine solo ciclabili o private sono rappresentate con doppio segno.

E si potrebbe continuare con la “strana” toponomastica: “quattro case” diventano “città” – il nome di un grosso paese si trova a fatica perchè scritto con lo stesso corpo usato per le strade …..  l’ informativa fin troppo invadente sul tipo di territorio che a volte disturba la lettura della mappa con scritte tipo “Colture Agrarie E Spazi Naturali” o “Sistemi Colturali Complessi”, compaiono mentre si sposta il mouse.

Ultima e più strana questione che spesso viene sollevata, quasi con incredulità, e che devo purtroppo confermare:
dalle mappe di City ….. a quelle di Land …. sono sparite un gran numero di strade. Di solito da una nuova cartografia ci si aspetta un progresso: più strade, meno errori ……. e non provate a chiedere spiegazioni all’assistenza Garmin: è impenetrabile, come le Loro mappe !
——————————————————————————————————————————————————————————————————————–
Forse qualcuno non avrà notato difetti così gravi come li ho descritti;  penserà che sto esagerando per pura mania di protagonismo o sensazionalismo.

Per dissipare questo comprensibile dubbio, Vi propongo un confronto relativo a 3 diverse mappe su un stesso lembo di territorio che ho esaminato di recente, per progettare una gita MTB.
La zona è quella di REFAVAIE (alta Val Vanoi) cui si accede da FELTRE o IMER per Canale San Bovo – Caoria.

– L’allegato Refavaie_Tab.JPG riproduce la carta Tabacco 014
– L’allegato REFAVAIE CNv9 è la stampa da Map Source con City Navigator
– L’allegato REFAVAIE LN     è la stampa da Map Source con Land Navigator

Penso che ogni commento sia supefluo; puntualizzo solo per chi non l’avesse notato, che nella versione LN, a Dx in basso  compare una strada
assurda (Località Raffaei) : che non esiste e non può esistere (visto l’orografia del terreno).
Io mi sono fatto la convinzione che Garmin abbia la pretesa di  riuscire a fare le mappe stando tranquillamente seduti davanti ad un computer
che rimanda le foto dai satelliti ….. Voi che ne pensate ?

Mago Merlino

P.S. se gli utenti si riunissero in una protesta comune, forse riuscirebbero a convincere Garmin che le mappe si fanno bene solo con la collaborazione
di chi vive nel territorio, come ad esempio fa la più importante casa editrice cartografica, operante con metodi tradizionali, cioè la Tabacco di Udine ?

Tagged with →  
Share →

Aggiornata mappa

Aggiornata la mappa: # possibilità di caricare gpx, kml per la visualizzazione veloce # possibilità di ottenere maggiori informazioni su strade e sentieri (fonte db osm) Se […]
Gen 11, 2014 / Add Comment

Discese torride

Nel libro Lo Straniero di Alber Camus il protagonista da la colpa dell'omicidio che ha commesso al caldo, alla canicola che lo ha reso meno […]
Ago 10, 2013 / Add Comment

Teolo Bike 2012

Domenica 2 settembre si terrà a Teolo la 4^ TEOLOBIKE - 7^ Tappa della COPPA COLLI EUGANEI. Percorso totale di 30 Km circa (2 giri), […]
Ago 25, 2012 / Add Comment

Sossano - Toara

Giro in mtb nel versante sud dei colli berici. Il percorso ripercorre per buona parte la traccia della medio fondo Nonostante la canicola, sono posti & sentieri […]
Ago 20, 2012 / Add Comment

Il giro del Tremalzo

Tour fantastico. Lungo e faticoso. Quasi 2000 mt di dislivello per 64 km. I primi km sul sentiero della Ponale: una via sterrata che da […]
Lug 30, 2012 / Add Comment